20.11.06

Priorità infrastrutturali del Piemonte


Marco D'Acri
Il ministro Antonio Di Pietro ha presentato ai rappresentanti delle Regioni ed alla stampa il documento delle priorità infrastrutturali del suo governo. Sul sito www.antoniodipietro.it è consultabile l'intero documento per tutte le regioni. Chiaro, preciso, onesto senza promettere mari e monti. Insomma gurdando a quel documento e ripensando alle lavagnette di Berlusconi e Lunardi si prende un bel sospiro di sollievo e ci si convince ancora una volta di stare dalla parte giusta. Ho estratto dal documento una piccola selezione delle priorità per il Piemonte. Per informazioni maggiori e per i dettagli costi-tempi rimando, come detto, al blog del Ministro.

Sistemi stradali e autostradali
- Galleria di sicurezza autostradale del Frejus
- Pedemontana Piemontese (tratte: Rolino-Masserano-Romagnano Sesia, Biella-Autostrada A4, raccordo autosradale Strevi-Pedrosa),
- Tunnel Colle del Tenda,
- Tangenziale di Torino, realizzazione 4a corsia,
- Nodo di Ivrea,
- Tangenziale di Novara,
- Autostrada A4: adeguamento Novara-Milano,
- Autostrada Asti-Cuneo (1° tronco Massimini-Cuneo, 2° tronco Asti est-Marene),
Sistemi ferroviari
-Quadruplicamento Torino Porta Susa- Stura e stazione Torino Porta Susa,
-Rete AV/AC Torino-Milano
-Linea AV/AC Totino-Lione (prioritarie Torino-Bussoleno, Bruzolo-confine di Stato),
-Corridoio Genova-Rotterdam, rete AV/AC Milano-Genova,
-Nodo ferroviario di Novara, scavalco linee Novara-Mortara e Novara-Milano,
-Nodo ferrovario di Torino, collegamento della Torino-Ceres a Rebaudengo,
- Raddoppio linea Fossano-Cuneo,
- Potenziamento linea Chivasso-Ivrea,
- Potenziamento Torino-Pinerolo.
Reti metropolitane
- Metropolitana di Torino (tratte: Collegno-Cascine Vica, Sud Lingotto-Bengasi).
Hub interportuali
- Interporto di Novara.

2 Comments:

Anonymous Marco D'Acri said...

Perchè Max? Mica ho capito che intendi... Ma hai visto che traffico nelle ore di punta? Perchè sei contrario?

21/11/06 00:15  
Blogger Pierpaolo Laurenti said...

Propongo una lettera al Ministro Di Pietro, firmata GIV Piemonte, con le modifiche più idonee da effettuare sul ns. territorio, meglio se con foto/mappa annessa. Credo che il gesto sia significativo e riconosciuto dall'alto. Attendo volontari per la stesura.

21/11/06 09:47  

Posta un commento

<< Home