16.11.06

Il campanilismo piemunteis


Marco D'Acri
Poche settimane fa il governo ha comunicato ai sindaci interessati che avrebbe appoggiato la candidatura di Milano per l'Expo Internazionale 2015. Con buona pace di Torino che aveva pensato ad un'iniziativa congiunta tra le due città che ne potesse rafforzare i legami grazie anche al nuovo treno ad alta velocità che le collegherà in 45 minuti. E alla faccia del buon vecchio progetto Mi.To.
A parte la storica rivalità alimentata negli anni da eventi come il "furto" degli struzzi Einaudi, negli ultimi tempi ci ha pensato il sig.(?) Sgarbi a ravvivare i toni definendo l'arte contemporanea dei musei torinesi, dalla fondazione Sandretto Re Rebaudengo alla Galleria Arte moderna, "vera merda" (scusate il francesismo, ma è la citazione letterale delle parole dell'assessore alla cultura di Milano...poveri noi...anzi poveri milanesi...). Poi è intervenuto il governo Prodi a toglierci dai piedi per l'Expo. Ancora in questi giorni la Vodafone ha lanciato una campagna pubblicitaria sul passaggio da fisso a portatile con il mantenimento del numero e sapete che numero ha scritto sui cartelloni?...uno 02...qui a Torino...sfacciati.
Ma ora abbiamo raggiunto il colmo! Mercoledì 15 Novembre è caduta la più famosa delle gocce. La Stampa per la presentazione in anteprima del suo nuovo sito Internet ha scelto come città Milano! E senza vergogna. Se andate a visitare il sito della Stampa e guardate l'anteprima della presentazione vedrete uno zoom che parte dalla visione del mondo dallo spazio (che pacchiano... altro che understatement piemontese) e arriva fino a Milano. Se ne vantano pure. Ma come, quella che nacque come Gazzetta Piemontese si rifà il look a Milano? Il quotidiano di Torino? Ebbene sì, l'ultima frontiera è caduta.
Comunque abbiamo di che consolarci. A Milano fu ideato il salone del gusto che fu un flop. Lo rilevò Torino con un successo inimmaginato e quest'anno i visitatori sono stati 172 mila, non male eh?
Marco D'Acri.
P.s.: lì a Roma, ricordatevi del 2011, 150 anni dell'unità d'Italia, vorrete mica toglierci anche quella?

2 Comments:

Blogger Pierpaolo Laurenti said...

150 anni, non 50... correggi il post! ; )

16/11/06 09:44  
Anonymous Marco D'Acri said...

ooopss...grazie! Lapsus...

16/11/06 13:17  

Posta un commento

<< Home