12.12.06

Le nuove linee programmatiche dei Giovani IDV


Roma, 11 DIC (Velino) - "Stiamo crescendo e ci stiamo radicando sul territorio nazionale in questo importante incontro abbiamo definito i punti programmatici che caratterizzeranno il percorso di Giv nei prossimi due anni". Lo ha dichiarato Lorenzo Di Pietro a conclusione dell'esecutivo nazionale dei giovani di Italia dei Valori, il primo dopo il congresso di novembre. "Le tematiche che porteremo all'attenzione dei giovani saranno quelle che maggiormente ci hanno sinora definito: vogliamo riaccendere il dibattito attorno alla rappresentanza giovanile al diritto allo studio attraverso l'introduzione di seri criteri meritocratici. Dopo la recente full membership nel Lymec, i Giovani liberali europei - ha proseguito il coordinatore nazionale - intendiamo continuare e arricchire la nostra proiezione internazionale iniziando il percorso di adesione all'Iflry, partecipando con entusiasmo alle battaglie sulle liberta' civili nel mondo. Tutto questo - ha concluso Lorenzo Di Pietro - non puo' prescindere da tematiche che ci hanno sin dall'inizio caratterizzato, quali la cultura delle regole e lotta alle mafie, i presupposti sociali necessari affinche' anche l'Italia possa dirsi una vera e compiuta democrazia liberale".

1 Comments:

Blogger Rebecchi Lorenzo said...

Non posso che condividere in pieno i tre punti che emergono dall'esecutivo dei Giovani dell'Italia dei Valori.
1. Prima di tutto il collocamento politico nella Grande Casa dei Liberali.
2. La lotta ed il sostegno per diffondere le cause per i diritti civili e politici e la relativa condanna per i sistemi politici autoritari e oppressivi.
3. La lotta per il rispetto della legalitĂ  e per garantire la trasparenza sono i nostri cavalli di battaglia per dare pieno compimento alla nostra democrazia, per dare credibilitĂ  alle nostre istituzioni e per dare un maggior sviluppo economico e sociale del nostro paese.

Pubblicherò dei post per sostenere come questi ultimi due obiettivi sono strettamente legati nella nostra storia politica internazionale ed essenzali per garantire una pacifica convivenza ed un ottima stato di benessere nella vita.

13/12/06 21:40  

Posta un commento

<< Home