5.6.07

COMUNICATO STAMPA


Torino, 5 giugno 2007
COMUNICATO STAMPA

Giovani Italia dei Valori Piemonte
“Pieno sostegno alla presa di posizione di IdV
sulla riduzione del numero degli assessori”



I Giovani dell’Italia dei Valori Piemonte, per voce del loro coordinatore regionale, esprimono il loro entusiasmo per la proposta lanciata ieri dall’Italia dei Valori Piemonte per la riduzione del numero degli assessori negli Enti locali.
“Queste iniziative lanciano un messaggio innovativo e offrono un segnale alla voglia di cambiamento e efficienza che i cittadini chiedono alle Istituzioni. E’ un passo che segna la strada che i Giovani dell’Italia dei Valori vogliono percorrere”.
“Spesso il numero degli assessori risponde a logiche di lottizzazione - continua Altadonna - Le ‘nomine’ diventano così ricompense elettorali, invece che strumento di servizio alla comunità. Ridurre il numero degli assessorati significa dare una risposta ai cittadini che chiedono professionalità e non spartizioni”.
“La composizione della Giunta deve rispondere ad una esigenza di efficienza e di agilità che i Responsabili delle Amministrazioni devono offrire in cambio del consenso ottenuto. La risposta rischia di non essere data agli elettori ma ai partiti in base alle percentuali realizzate. Il metodo di composizione della Giunta deve soddisfare le esigenze delle realtà locali e non le pretese dei partiti. Per molti questo può sembrare utopico ma rappresenta invece l’idealità che muove le nuove generazioni all’attività politica”. I Giovani dell’Italia dei Valori censurano certe spartizioni: ”Questo metodo superato nuoce alla credibilità della Politica. Siamo particolarmente felici ed orgogliosi che sia stato il nostro partito, l’Italia dei Valori, a lanciare questa idea. Speriamo ora che non rimanga lettera morta e che trovi applicazione già a partire dalle Giunte in via di costituzione in seguito alle recenti elezioni amministrative”.
Si lancia inoltre un appello a tutte le giovanili di partito perché partecipino a un tavolo di discussione che individui alcune proposte chiare e condivise per la riduzione dei costi della Politica e l’eliminazione dei privilegi. “Presto contatterò i responsabili regionali, sono fiducioso di ricevere ascolto”.
Queste idee andranno poi presentate ai partiti perché diventino strumento per recepire l’appello che il Quirinale ha lanciato qualche giorno fa alle forze politiche.
“I partiti falliscono se non creano professionalità adatte per rispondere alle esigenze della società. Questo deve essere il primo passo verso la riduzione dei costi della Politica”. Riduzione dei costi, professionalità e ricambio generazionale sono le parole d’ordine che chiede agli esponenti politici. Il GIV sta studiando forme di coinvolgimento popolare per sostenere il progetto di Italia dei Valori.



Ufficio Stampa GIV Piemonte

1 Comments:

Blogger Rebecchi said...

Condivido il contenuto e la forma con cui avete lanciato il messaggio.
Propongo di creare dei banchetti nelle città, nelle piazze, nei mercati per divulgare le proposte che Di Pietro e il partito sta facendo a Roma.
Dobbiamo farci sentire dalla gente e sondare il territorio. Non dobbiamo avere paura di prendere queste iniziative.
La strada è lunga, ma prima o poi il lavoro paga.
Il GIV Novara scenderà in piazza per questa battaglia.
Non condivido il progetto di coinvolgere le altre forze politiche giovanili e non.
Noi dobbiamo lavorare per noi stessi. Dobbiamo portare acqua al nostro mulino.
Le lodi dobbiamo tenecele noi.
Noi abbiamo le idee e i programmi per ridurre gli sprechi, per snellire l'apparato pubblico, per eliminare la burocrazia, per schiacciare la corruzione, ma gli altri partiti no.
A loro lo status quo va molto bene.
Scusate la presunzione, ma noi siamo un'altra cosa!!

Le nostre idee non moriranno mai


Rebecchi Lorenzo
GIV Novara

5/6/07 21:21  

Posta un commento

<< Home